Scuola Caserta

FRIENDS AND BIKERS O.N.L.U.S.

Associazione di Volontariato senza scopo di lucro

International Charity Organization

I.C. De Amicis da Vinci – Friends and Bikers for Africa

A.S. 2014/15 PROGETTO “L’acqua bene prezioso“

un pozzo per amico

 

TEAM DI PROGETTO:

Referente/Coordinatore : Giammetti M.G.

Insegnanti: Sorrentino A.– Veglia D. - Santamaria M. - Di Bona G. – De Franchis F. – Di Maio E.

Alunni delle classe IV A/B/C/D

 

Grande partecipazione ed interesse hanno mostrato gli alunni delle classi IV quando sono stati coinvolti in un interessantissimo progetto intorno al tema dell’ACQUA. Un argomento studiato, affrontato e più volte rivisitato con esperienze di ricerca e lavoro collaborativo, ma mai visto da una prospettiva diversa e mai così da vicino a comprenderne davvero l’importanza per la vita e la sopravvivenza dell’uomo.

 

Ma procediamo con ordine, tutto ha avuto inizio quando il nostro Istituto è stato contattato dalla Associazione “Friends and Bikers for Africa” circa un progetto sulla costruzione di un pozzo per i bambini del Benin e per la sensibilizzazione a questo tipo di attività. Il nostro Istituto non si è tirato indietro per la tradizione didattico-educativa, quasi secolare, di accogliere iniziative di solidarietà, di beneficenza e di collaborazione con le varie fondazioni e società che operano nel mondo. Scopo della associazione, è stato quello di far scoprire ai nostri alunni una realtà , per loro, inimmaginabile.

 

L’ attività didattica principale è stata quella di rappresentare con un disegno il pozzo che di fatto è stato costruito in Africa e inventare uno slogan che lo battezzasse; mentre la raccolta dei disegni che verrà portata in Africa sarà per i bambini del Benin la dimostrazione che nel mondo ci sono altri bambini che condividono con affetto e solidarietà la loro condizione, questa attività, invece, per i nostri alunni è stata l’occasione per sensibilizzarli e, attraverso loro, anche gli adulti, a capire che per aiutare popoli in difficoltà non è necessario fare grandi cose, ma basta partecipare anche con una piccola rinuncia, anche per un solo giorno, nel soddisfare un’abitudine consueta di cui si può fare anche a meno ( es. rinuciare alla bustina di figurine – a prendere un gelato - a consumare un caffè per gli adulti). Capire che queste piccole rinunce vanno a beneficio di bambini che vivono una realtà completamente diversa dalla nostra rappresenta un traguardo di sensibilizzazione verso popoli meno fortunati.

 

Pianificato il tutto si è passati all’azione:

Innanzitutto ci siamo avvalsi del contributo degli ambasciatori di “Friends and Bikers for Africa” per visionare un video – testimonianza sulla realtà dei bambini del Benin per riflettere ancora sul valore che l’acqua ha nella vita dell’uomo e come per noi fosse scontato averne tanta.

Il video è lo spunto per riprendere il dibattito sull’acqua per confermare o ampliare le notizie ricavate da studi precedenti e da ricerche in classe in cooperative learning.

 

A questo punto il nostro obiettivo di battezzare il pozzo è stato raggiunto, dando ad esso il nome di “POZZO DELLA VITA"

 

a cura del Referente/Coordinatore : Giammetti M.G.

APPENDICE

Stralci del Diario di Bordo:

GIOVEDI’ 12 Marzo 2015

 

MARIO: l’acqua è uno dei quattro elementi fondamentali della natura con l’aria,la terra e il fuoco…se non ci sarebbe noi moriremmo.

FLAVIA: l’uomo non pensa che con le sue azioni danneggia la natura..vorrei che ci fosse meno inquinamento.

GERMANA: noi siamo fortunati che beviamo acqua pulita , mentre i bimbi che bevono acqua torbida rischiano di prendere brutte malattie.

 

ALESSANDRO: l’acqua è un liquido molto prezioso in Africa tanto è vero che si devono fare chilometri per ottenere pochi litri di acqua anche sporca.

Per questo molti bimbi muoiono..noi siamo fortunati.

 

BOZZE GIORNALISTICHE

(Miriam)

 

CRONISTA: “ Bimbo africano, quando è stato costruito il pozzo, ti è piaciuta questa nostra idea?

BIMBO:” Si, mi è piaciuta tanto l’idea perché ci possiamo lavare, pulire, bere , questo pozzo lo possiamo sfruttare per parecchie cose…il pozzo ci fa SORRIDERE”

CRONISTA:” Bene il pozzo del SORRISO, allora ….

BIMBO: “ Si ci aiuta a vivere…il pozzo degli AMICI..ecco cosi direi…voi siete amici..”

 

 

EDIZIONE STRAORDINARIAAAA….

(Karol)

 

Noi uomini dell’Europa abbiamo l’acqua se la sprechiamo anche quando in Africa la situazione è critica, i bambini muoiono assetati e bevono acqua non potabile che gli fa’ venire una colite che poi li butta KO…per questo ATTENZIONE non sprechiamo…aiutiamo!!!

 

 

CRONACA DEL BENIN

(Germana)

 

I bambini della De Amicis hanno fatto un’esperienza utile perché hanno capito che l’acqua è veramente preziosa e non si deve sprecare.

Ho intervistato un ragazzo africano e gli ho chiesto come vive nel suo paese…mi ha risposto:” mi diverto tanto ma noi qui siamo molto poveri e soffriamo “

Ancora chiedo: “Ti fa piacere che noi bimbi della De Amicis abbiamo condiviso la costruzione di un pozzo per voi per farvi arrivare acqua pulita da bere?”

“Si mi fa tanto piacere e dico GRAZIE a voi che avete reso possibili la mia sopravvivenza … noi saremo sempre legati all’Italia”