Pozzo Kalalè

FRIENDS AND BIKERS O.N.L.U.S.

Associazione di Volontariato senza scopo di lucro

International Charity Organization

Il "Pozzo della Vita" (Kalalé, Bénin)

 

Nel Novembre 2014 il gruppo di ambasciatori che per due anni ha favorito e sostenuto il programma di raccolta fondi ha comunicato al console del Bénin, Dott.Giuseppe Gambardella la disponibilità economica ad avviare la fase operativa dell'iniziativa che avrebbe portato alla costruzione del pozzo. A seguito di un sopralluogo preliminare per verificare la reale necessità dei villaggi che avevano inviato formale richiesta di aiuto al consolato, il Console ci aiuta ad individuare i villaggi con maggiori necessità di acqua potabile: sono i villaggi di GUIRI GANDO e GNEL BOUDERAU situati nel nord del paese, ai confini con la Nigeria, nella regione di Kalalè.

 

Senza indugiare troppo, il 14 Novembre viene firmato il contratto con la ditta per affidare i lavori di sondaggio e costruzione del pozzo.

A Dicembre 2014, una nostra ambasciatrice visita il villaggio africano per verificare le reali condizioni di vita degli oltre 2.000 abitanti, tra cui centinaia di bambini in età scolastica che non hanno mai bevuto acqua potabile ed usato acqua pulita in vita loro, e raccogliere testimonianze video e fotografiche a favore dei tantissimi sostenitori che sulla parola hanno dato fiducia e credibilità all'iniziativa Friends and Bikers for Africa.

A Febbario 2015, favorevoli le condizioni metereologiche del paese, e avendo avuto esito positivo i sopralluoghi della ditta locale alla quale sono state affidate le attività di carotaggio, analisi e costruzione, iniziano finalmente i lavori.

 

Da questo momento in poi il contatto con il paese africano e gli addetti ai lavori diventa più frequente al fine di mantenere un aggiornamento costante sullo stato di avanzamento dei lavori ed intervenire in modo tempestivo nel caso si fossero presentate delle difficoltà.

 

Avevamo già informato la popolazione del villaggio che presto avrebbero finalmente avuto ACQUA pulita a cui attingere e sia per noi che per loro questa parola data valeva molto più di qualsiasi altra promessa. Essi stessi hanno seguito i lavori in prima persona con l'attenzione di chi stava aspettando questo momento da sempre.

 

 

Ad Aprile 2015 finalmente i lavori vengono completati e i primi bicchieri di ACQUA potabile

possono essere raccolti e bevuti dai bambini e dagli abitanti dei villaggi.

Nel mese di Settembre 2016, in occasione di una visita istituzionale in Bénin del Console a Napoli, una delegazione della nostra associazione si reca in Africa per verificare lo stato di funzionamento del pozzo, a distanza di oltre un anno dalla messa in funzione, e per battezzare ufficialmente il pozzo con il nome partorito dall'impegno e dalla fantasia degli alunni delle IV classi dell'istituto comprensivo "E. De Amicis / L. Da Vinci" di Caserta.